Vai al contenuto

Non é sempre questione di chimica

Antiparassitari naturali, nessuna chimica

Le verdure piacciono a tutti, tranne ad alcuni bambini 🙂

Lo sanno benissimo i genitori e tutti quelli che, appena crescono le nuove piantine, le vedono preda di fameliche orde di parassiti ed insetti dannosi.

Per chi non volesse usare pesticidi chimici ma affidarsi a rimedi naturali, compatibili con l’agricoltura biologica, ecco qui alcuni preziosi consigli.

Il più gettonato è, senza dubbio, il macerato d’ortica che si ottiene a partire dalla comune ortica; per capirci quella che, immancabilmente, ti strusciava le gambe quando giocavi a pallone nei prati…

Va detto che ha un odore intenso, se preferite qualcosa di più gradevole ma meno efficace potete sempre provare con la preparazione del prodotto saponoso.

Se, invece, siete agricoltori che preferiscono delegare ad altri la difesa del proprio orto non potete far altro che consociare opportunamente gli ortaggi oppure affidarvi agli insetti “buoni”. La strategia si basa sullo sfruttamento del naturale antagonismo del regno animale: utilizzare insetti  utili che predano afidi, acari, cocciniglie…

Fra questi sono da segnalare le coccinelle, quella comune (golosa di afidi) e quella gialla che predilige i fungi patogeni che attaccano le nostre piante, le libellule, i coleotteri notturni e le vespe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *