Vai al contenuto

Pesto alla genovese: ecco la ricetta

Questa è la ricetta che abbiamo seguito per preparare il pesto con il nostro basilico. Sicuramente non è l’autentica ma vi possiamo assicurare che il risultato non vi deluderà!

La versione originale prevede che il condimento sia preparato in un mortaio in marmo con un pestello di legno, tanta pazienza e discreto tempo a disposizione…noi, invece, abbiamo usato un frullatore [prima eresia]. Si sa, quando le foglie di basilico furono pestate per la prima volta le donne non lavoravano fuori casa tutto il giorno ed avevano più tempo per dilettarsi in cucina 😀

Eventualmente è possibile acquistare ad un buon prezzo il mortaio in legno

Ricetta per 6 persone

  • 50 grammi di foglioline di basilico
  • Olio extravergine di oliva (circa  ½ bicchiere)
  • 6 cucchiai da cucina di Parmigiano Reggiano e 2 di Pecorino
  • 2 spicchi d’ aglio
  • 1 cucchiaio da cucina di pinoli
  • qualche grano di sale grosso

Preparazione

Per prima cosa lavare in acqua fredda le foglie di basilico, meglio quelle larghe della varietà genovese, e poi metterlo ad asciugare su un canovaccio.

Successivamente mettete tutti gli ingredienti insieme [seconda eresia] nel frullatore e premere il pulsante…FRRRR…

È importante che il composto sia lavorato a temperatura ambiente per evitare che si ossidi perciò tritare a piccoli intervalli. Dopo circa 10 minuti il pesto è pronto per incontrare la pasta!

Se ve ne dovesse avanzare un po’ potete surgelarlo in comode monoporzioni utilizzando le vaschette del ghiaccio o in porzioni più abbondanti se avete dei bicchierini da caffè.

Ci sembra di avervi detto tutto….buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *